close
Comunicati stampaInfrastrutture e trasportiInquinamentoTerritorio

La laguna sprofonda 8 centimetri a causa del Mose, Baldin (M5S): “Opera inutile e storia di sprechi senza fine. Ora vogliamo trasparenza sulle verifiche e sapere chi sono i responsabili”

mose-prova-paratoie

“La laguna sprofonda sotto mezzo milione di tonnellate di cemento dei cassoni del Mose che pesano sui fondali. E meno male che il Mose avrebbe dovuto salvarla Venezia dall’affondare”: questo è il primo commento della consigliera regionale di Chioggia del M5S Erika Baldin alla notizia data dai geologi del Consorzio Nuova Venezia, che hanno misurato uno sprofondamento di ben 7-8 centimetri nelle tre bocche di porto interessate dai lavori del Mose: Lido, Malamocco e Chioggia.

“Non ci vengano a dire che è tutto sotto controllo – accusa la consigliera – abbiamo studiato a fondo il progetto e sappiamo che un assestamento di 8 centimetri si sarebbe potuto verificare in un secolo, non in due anni. Continuando di questo passo, fra un secolo Venezia sarà solo un ricordo”.

“Quella del Mose è una storia infinita di sprechi, corruzione, danni ambientali. Denunciamo da tempo lo schifo attorno a quest’opera – continua Baldin – ora ci saranno delle ispezioni e delle verifiche su questo sprofondamento. Ci assicureremo che tutto venga fatto nella massima trasparenza, collaborando a tutti i livelli coi nostri colleghi e tenendo aggiornati i cittadini. Dobbiamo sapere chiaramente e in tempo reale cosa sta succedendo sotto le nostre acque e chi sono i responsabili”.

erika baldin

The author erika baldin

Leave a Response