close
Comunicati stampaInquinamentoTerritorio

L’Europa alza i limiti delle emissioni delle auto, Brusco (M5S): “Ci appelleremo alla Corte di giustizia europea”

Smoke and exhaust

A seguito del voto di ieri al Parlamento Europeo di Strasburgo sulle emissioni delle auto, l’esponente in commissione ambiente del M5S in Regione Veneto Manuel Brusco commenta: “Ecco in che modo gli esponenti veneti dei partiti tutelano la nostra regione dallo smog. E’ vergognoso. Lega, Pd e Forza Italia coi veneti Elisabetta Gardini, Remo Sernagiotto, Mara Bizzotto e Lorenzo Fontana hanno votato in Europarlamento per raddoppiare le emissioni consentite dalle automobili”.

“Il voto di ieri – spiega Brusco – capovolge quello della Commissione Ambiente con cui in dicembre si era posto il veto al documento che consentiva di raddoppiare i limiti di emissione delle autovetture fino al 2020. All’indomani dello scandalo Volkswagen, la Commissione aveva avanzato una proposta al comitato tecnico sui metodi di misurazione ed i limiti di emissione delle autovetture (CTVM). Il fine era quello di rivedere le procedure di omologazione ed il controllo delle emissioni in condizioni reali mediante rilevatori portatili, a partire dal 2017. Dagli inizi del 2000, infatti, diverse ricerche avevano mostrato che, quando le misurazioni delle emissioni venivano fatte su strada e non in laboratorio, la maggior parte delle vetture diesel in circolazione emettevano molti più ossidi di azoto di quanto previsto.”

Brusco annuncia le azioni del M5S coordinate con Bruxelles contro questo voto: “Faremo ricorso in tutte le sedi istituzionali possibili, a partire da domani, quando presenteremo una lettera al Mediatore Europeo per denunciare gli illeciti della Commissione Europea. Ci appelleremo al diritto comunitario rivolgendoci alla Corte di Giustizia Europea e a tutta quella parte di Europa che ancora non si è fatta seppellire dagli interessi della grande industria e della finanza”.

erika baldin

The author erika baldin

Leave a Response