close
Comunicati stampaRicercaScuola e formazioneTerritorio

Industria 4.0, il governo esclude il Veneto. Baldin (M5S): “Esclusione delle nostre Università grave e incomprensibile, chiediamo al governo di includerle”. Sulla Moretti: “Ridicole le sue proteste, parli con Renzi piuttosto”

Loggia-Amulea-dallIsola-Memmia

Il Governo sta per rivelare come intende investire 7 miliardi per ricerca e sviluppo, che toccheranno in modo importante il settore della formazione, dalla scuola all’università. Ma non quello veneto.

Fra i poli di eccellenza ai quali il governo destinerà svariati milioni di euro e finanziamenti per dottorati, non risulta nessuna università veneta.

Ripetiamo quindi al governo la richiesta che siano inclusi tra i territori di questo progetto, per ospitare un Competence Center, anche i poli veneti. Per esempio l’università di Padova, che riteniamo debba essere una degli atenei più importanti. Un’esclusione del Veneto da questo progetto sarebbe gravissima e incomprensibile, dato che da soli facciamo il 17% del Pil industriale e abbiamo università d’eccellenza.

Trovo assolutamente ridicola la protesta di Alessandra Moretti per l’esclusione delle università venete dal piano Italia 4.0. Forse la Moretti dimentica che al governo centrale c’è il suo partito e che il presidente del consiglio è suo amico. Dovrebbe rivolgere quindi queste accuse di immobilismo e mancanze incredibili, nonché l’intenzione di riaprire il negoziato col governo, al premier. E non ai nostri giornali.

La consigliera M5S in Regione Veneto Erika Baldin

erika baldin

The author erika baldin

Leave a Response