close
AttualitàComunicati stampaScuola e formazioneTerritorio

CENTENARIO DALL’OMICIDIO DEL DEPUTATO POLESANO GIACOMO MATTEOTTI, VITTIMA DEL FASCISMO: COSA INTENDE ORGANIZZARE LA REGIONE PER ONORARE LA RICORRENZA?

Schermata 2024-01-26 alle 18.14.01

Venezia, 26 gennaio 2024 – Il 10 giugno prossimo cadrà il centenario dal rapimento del deputato socialista Giacomo Matteotti, per mano delle camicie nere di Benito Mussolini, che in Parlamento si assunse la responsabilità politica dell’accaduto. Il parlamentare polesano venne poi ritrovato morto oltre due mesi più tardi, a causa delle violenze subite quale ritorsione per le sue denunce dei crimini fascisti. In previsione della ricorrenza, la capogruppo del MoVimento 5 Stelle al Consiglio regionale, Erika Baldin, interroga la Giunta di palazzo Balbi per conoscere quali iniziative intenda organizzare a memoria dei tragici fatti.

«Ho appreso, da fonti di stampa -esordisce la consigliera- che il governo Meloni sta ritardando l’erogazione dei fondi pur approvati dal Parlamento nel quadro delle manifestazioni nazionali. Nel chiedere con forza che l’esecutivo centrale adempia al mandato delle Camere, non posso non chiedermi cosa stia preparando in Veneto la giunta Zaia, allo scopo di commemorare degnamente un grande cittadino che pagò con la vita la sua resistenza al regime». Una legge regionale del 2019, peraltro, contribuisce economicamente alle attività della casa-museo di Fratta Polesine.

«Non vorrei -incalza Baldin- che si trattasse dell’unico apporto della Regione a questa ricorrenza, la quale coinvolge non solo la provincia di Rovigo, bensì anche quella di Padova dove l’onorevole Matteotti fu eletto, senza contare almeno quelle confinanti di Venezia e Verona, che pure hanno in programma adeguati momenti celebrativi. Peraltro risulta che la casa-museo resterà chiusa dal prossimo 5 febbraio fino a una data non ancora nota, a motivo di interventi di manutenzione i cui tempi tecnici mi lasciano quantomeno perplessa».

Nel confidare che, stanti le parole del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Alfredo Mantovano, le erogazioni statali abbiano finalmente luogo entro i prossimi giorni, l’esponente del M5S invita la Regione a non sottovalutare la portata storica e politica dell’omicidio Matteotti e delle sue conseguenze nel Ventennio: «Il comitato nazionale per le celebrazioni del centenario è stato istituito con decreto del Ministro della Cultura nel 2022, e sta promovendo manifestazioni culturali e didattiche in tutta Italia. È quindi d’uopo -conclude Erika Baldin- che lungo l’anno corrente anche il Veneto si connetta a tale patrimonio, finanziando e presiedendo alle opportune iniziative scientifiche, divulgative, istituzionali assieme agli enti locali del territorio».

erika baldin

The author erika baldin

Leave a Response