close
AttualitàComunicati stampa

ELEZIONI REGIONALI, IL MIO VIDEO

erika baldin miniatura video elettorale mag web

Da 5 anni lotto, ogni giorno, per i diritti e le istanze di chi viene considerato di serie B.

Quelli che in questo Veneto imperfetto sono gli ultimi, per me sono i primi.

Mi vorrebbero muta e mansueta, ma io non mollo!

Anche per questo, il 20 e 21 settembre, alle elezioni regionali del Veneto, chiedo il tuo voto.

Nella circoscrizione di Venezia, sulla scheda vai a fianco del simbolo “Movimento 5 Stelle” e scrivi BALDIN.

read more
Comunicati stampa

RIPRISTINO DEGLI AUTOBUS DI LINEA URBANA SALTATI A CHIOGGIA: OGGI DALLA GIUNTA REGIONALE NESSUNA RISPOSTA EFFICACE. IL COMUNE DIA CERTEZZE ALLA CITTADINANZA

bus

Venezia, 11 giugno 2024 – «Niente di nuovo, solo circostanze già note e nessuna via d’uscita». Erika Baldin, capogruppo del MoVimento 5 Stelle al Consiglio regionale, valuta così la risposta che la Giunta veneta ha dato alla sua interrogazione, datata 31 gennaio, in materia di trasporto pubblico a Chioggia: «Avevo chiesto come la Regione pensasse di scongiurare l’ulteriore riduzione delle corse di linea urbana -osserva la consigliera- e quanto è emerso non ha affatto diradato le nuvole che volteggiano attorno al servizio».

La risposta di palazzo Balbi è arrivata durante la seduta consiliare di martedì, contestualmente ad analoga interrogazione avanzata dal consigliere Jonatan Montanariello: «Dopo oltre quattro mesi -commenta Baldin- veniamo a sapere che la Regione ha promosso incontri tra il Comune di Chioggia e ACTV, dei quali peraltro l’esito è già noto. Ovvero che l’ultima proroga scadrà alla fine di questa settimana e non verrà ulteriormente rinnovata, mentre ancora non si conosce se il servizio andrà a gara, e quando».

Di certo c’è solo il disagio per la popolazione, specie anziana, che ha visto dimezzare le corse orarie e rimuovere intere linee: «Peraltro destinate a Sottomarina e al mare, come la 6 e la 7, proprio verso la stagione balneare.

Ora l’anno scolastico è terminato -prosegue l’esponente del M5S- e niente trapela delle analisi che il Comune ha demandato agli esperti di riorganizzazione. Sarà possibile, ad esempio, allargare l’orario serale per soddisfare residenti e turisti? Ci sarà il servizio a chiamata per le frazioni e non solo? Siamo a giugno e pare di essere avvolti nella nebbia, assieme alle persone anziane smarrite alle pensiline, in attesa della corriera che non passa per sessanta lunghi minuti».

Nell’ultimo periodo, inoltre, non sono mancate intimidazioni ai conducenti né corse saltate all’ultimo: un contesto che coinvolge anche le compagnie extraurbane, con almeno un paio di episodi di servizio inefficace o interrotto. «Regione, Comune e soprattutto ACTV -conclude Erika Baldin- dovrebbero sempre tenere a mente che la priorità è l’utenza, che la bussola è rappresentata dai bisogni di mobilità della cittadinanza.

Serve a poco apprendere che secondo il progetto di legge regionale 237/2023 all’ente sovraordinato verranno demandati nuovi compiti di programmazione e controllo: la soluzione al dramma degli autobus urge qui e ora. E di questa non vi è traccia nelle risposte della “filiera” leghista tra Chioggia e Venezia».

read more
Sanità

HO CHIESTO ALLA COMMISSIONE REGIONALE SANITÀ DI CALENDARIZZARE LE MIE DUE PROPOSTE DI LEGGE PER RIDURRE LE LISTE D’ATTESA

listadattesa

Venezia, 23 maggio 2023 – «Il consiglio regionale avvii l’iter di approvazione delle mie due proposte di legge per tagliare le liste d’attesa, un tema molto sentito dai cittadini che non ha ancora trovato risposte efficaci da parte della Giunta regionale. Penso però che il direttore generale dell’Area Sanità e Sociale abbia indicato la giusta strada, con la circolare nella quale chiede alle Ulss di applicare il D.lgs 124/1998 riconoscendo ai cittadini il diritto ad accedere alle prestazioni nei tempi previsti dalla ricetta, eventualmente tramite la libera professione intramoenia. Adesso chiedo alla Regione di fare un passo in più:  informate le Ulss, ora bisogna informare la popolazione. In questi giorni ci sono decine di cittadini che mi scrivono per chiedere qual è la procedura per ottenere i rimborsi». Così Erika Baldin, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in consiglio regionale, a margine della seduta della commissione Sanità nella quale è stato illustrato il Piano regionale per il Governo delle liste d’attesa (PRGLA). «Ho colto l’occasione per chiedere alla presidente di calendarizzare al più presto i due provvedimenti», dichiara Baldin, in riferimento al pdl n. 184 del 27 febbraio 2023 e il pdl n. 266 del 22 maggio 2024.

«L’obiettivo delle due proposte di legge è ridurre le liste d’attesa applicando finalmente i contenuti del decreto citato dal dg Annicchiarico nella recente circolare trasmessa alle Ulss: i cittadini devono essere informati della possibilità di essere rimborsati dal sistema sanitario per le prestazioni prenotate in regime di libera professione intramoenia, qualora i tempi d’attesa nel regime istituzionale siano eccesivi. Questa norma è citata nel PRGLA, ma finora è stata scarsamente applicata. Per questo lo scorso anno, con il primo progetto di legge sottoscritto anche da Cristina Guarda (Europa Verde), Arturo Lorenzoni ed Elena Ostanel (Veneto che vogliamo), ho proposto una norma regionale per dare finalmente attuazione alle disposizioni nazionali del ’98 con l’obiettivo di trovare un equilibrio tra il regime istituzionale e quello di libera professione: non è possibile che i tempi d’attesa siano così diversi. Dopo la circolare del dg Annicchiarico, che ha ribadito lo stesso concetto, ho presentato assieme a Cristina Guarda (Europa Verde) una seconda proposta di legge per far sì che sia direttamente il CUP ad informare i cittadini sui contenuti del decreto. In sostanza, nel caso in cui non ci fossero appuntamenti disponibili entro il termine fissato dalla ricetta, il CUP non dovrebbe limitarsi a inserire il paziente nelle famose liste di “galleggiamento”, ma dovrebbe spiegare che esiste la possibilità di prenotare la visita in regime di libera professione a spese del sistema sanitario», conclude Baldin.

Erika Baldin (MoVimento 5 Stelle), consigliera regionale

read more
1 2 3 91
Page 1 of 91